MakeMe: la nuova bottega dell’innovazione

DSC_0787

La III Edizione di Maker Faire Rome, terminata il 18 ottobre, è stata una sintesi perfetta di idee, progetti, invenzioni, innovazione, tecnologia, artigianato e… chi più ne ha più ne metta! 

Abbiamo avuto la possibilità di condividerla con tanti amici e di lanciare nuove sfide, tutte brillanti: tra queste, la call per proporre un manufatto rappresentativo del progetto “Botteghe di mestiere e dell’innovazione” lanciato da Italia Lavoro durante i tre giorni di Fiera ha riscosso un incredibile successo al punto tale che la scadenza del bando è stata prorogata di ben due settimane. L’iniziativa era rivolta ai makers chiamati a realizzare un piccolo manufatto con le modalità dell’artigianato digitale. I requisiti? Creatività, auto-sostenibilità dei materiali utilizzati, innovazione ma anche tradizione. Tanti i progetti arrivati, tantissimi i giovani #maker che hanno partecipato.

Oggi, siamo felici di parlarvi del vincitore della proroga di questa sfida: si tratta del FabLab Roma makers con “MakeMe”. Il progetto è stato premiato per l’individuazione di un oggetto che può essere riprodotto con molteplici tecnologie makers: taglio laser, stampa 3D, fresa cnc, produzione a stampo e colatura. In questo caso, la scelta della laser e la forma adottata dall’oggetto (che consente di minimizzare gli scarti di lavorazione del taglio) permettono di abbattere notevolmente i costi di produzione. L’oggetto si presta all’impiego di diversi materiali (legno, plexiglass, metacrilato, tessuti naturali, argill.) ed è inoltre caratterizzato da una notevole versatilità nell’uso: presenta più funzioni raggiungibili con un unico pezzo e può essere personalizzato in base alle necessità dei vari “mestieri”, presentando vari tools che possono essere utili a un artigiano. 

DSC_0802

Complimenti!

Grazie ancora a quanti hanno partecipato a questa sfida e che, con la presentazione del proprio manufatto, hanno portato la testimonianza di un nuovo paradigma di artigianato, caratterizzato da innovazione non solo nelle tecniche e materiali adottati ma anche nei processi ideativi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on Tumblr